News

Soldi di energia



Costo energetico di 1 transazione di bitcoin comparato a 100.000 transazioni VISA.


Conoscete tutti i Bitcoin? Per chi non ne avesse mai sentito parlare, un bitcoin è una valuta virtuale, cioè una moneta non fisica, che serve per eseguire transazioni in maniera più rapida rispetto ai normali conti bancari. Chiunque può possederli e usarli con apparente facilità, tuttavia nascondono un aspetto non a tutti noto: il loro costo energetico. Il costo energetico dei bitcoin e delle criptovalute non è, infatti, un argomento che si sente spesso trattare, ma vi immaginate quanta elettricità richiedono le monete virtuali? Molta, moltissima. I Bitcoin nello specifico più della Svizzera intera. Ad affermarlo è uno strumento online da CBECI (Cambridge Bitcoin Electricity Consumption) che stima il consumo di energia in tempo reale (aggiornato ogni 30 secondi) e di conseguenza calcola quello annuo: l´infrastruttura decentralizzata sulla quale vengono registrate le transazioni dei BTC assorbe 60,45 TWh ogni dodici mesi. La svizzera come paese si ferma a 58,46 TWh, la Repubblica Ceca arriva a 62,34 TWh, l´Italia 293,5 TWh.




Per capire l´enorme impatto della crypto è sufficiente pensare che brucia lo 0,25% circa dell´energia prodotta a livello globale. E il riferimento, lo ribadiamo, è solo a Bitcoin, non ad altre criptovalute come Ethereum. Il grafico allegato qui sotto ben fotografa la crescita degli ultimi cinque anni. Si tenga come riferimento la linea gialla (le altre rappresentano i picchi): si è passati da poco più di 2 TWh di metà 2014 agli attuali 60,45 TWh.



Ora si parla di circa 500 milioni di transazioni in crypto annuali con un costo paragonabile a quello delle 500 miliardi di transazioni annuali eseguite dale banche.

Il sito https://ccaf.io/cbeci/index stima il consumo di energia elettrica giornaliero dedicato ai bitcoin; in data 8 novembre 2021 tale consumo era di 13 GW. Per capire questo valore sono andato a vedere il consumo di energia elettrica italiano che varia dai 25 ai 55 GW. Ciò significa che i bitcoin oggi in circolazione corrispondono al 30% del consumo italiano! In un anno il consumo elettrico totale dei bitcoin è circa il 50% del consumo italiano! Sconvolgente.

Andrea M. XIII cl.

Foto D
mitry Demidko Unsplash



CALENDARIO

Vuoi essere informato sulle attività inerenti alla nostra Associazione?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

 Guarda il filmato