News

Risorse e sprechi: acqua, preziosa o scontata?

Ogni giorno nel mondo vengono utilizzati centinaia di litri di acqua potabile a persona.

In pochi si chiedono quanta acqua consumano o, per meglio dire, sprecano ogni anno; ancor meno si interrogano sulle conseguenze che quest´eccesso comporta.

Sul pianeta ci sono circa 1.386 milioni di km cubi di acqua, di cui 35 milioni sono dolci; la cui disponibilità non va data per scontata. Secondo il database del Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente, a fronte di un calo della disponibilità idrica pro-capite, si denota un aumento del consumo e della richiesta smisurato. Le piogge annuali garantiscono una quantità procapite di 7.000 metri cubi, che però non risultano distribuiti nello spazio e nel tempo.

Nel 2000, il 16.3% di popolazione aveva acqua in abbondanza, il 16.7% in sufficienza, il 34.7% in condizioni di insufficienza, il 24.5% in condizioni di stress, e il 7.8% in condizioni di scarsità.

Naturalmente il concetto di sufficiente e insufficiente dipende da come noi lo concepiamo e da come utilizziamo le nostre risorse. Probabilmente se tutti sapessero e volessero evitare gli sprechi inutili, a nessuno mancherebbe la risorsa più vitale presente sul nostro pianeta.

Nel 1955 negli USA la disponibilità annua era valutata attorno ai 15.000 metri cubi, mentre nel 2025 à stimato che sarà di 7.600, un valore che si è dimezzato neanche un solo secolo.

In Italia il consumo medio giornaliero è di 220 litri a persona, divisi in diverse percentuali tra gli usi domestici. Come possiamo constatare ci sono utilizzi che consumano una quantità eccessiva d´acqua, che potrebbe essere risparmiata in semplicissimi modi.

Segue una tabella sui consumi specifici medi casalinghi:

UTILIZZO

CONSUMO DI ACQUA (Litri)

Bagno in vasca standard

120 - 160

5 minuti in doccia

75 - 90

3 minuti in doccia

35 - 50

Scarico del WC

3 - 16

Lavarsi le mani

1 - 1,5

Lavarsi i denti lasciando scorrere l’acqua

5 - 10

Bere e cucinare

6 a persona

Lavaggio piatti a mano

20

Carico lavastoviglie vecchia

40 - 50

Carico lavastoviglie Classe A+++

5 - 10

Carico lavatrice vecchia

100

Carico lavatrice Classe A+++

60

Lavaggio auto

800

Rubinetto con perdita

5 al giorno


Purtroppo il consumo d’acqua a persona non è solo quello riportato sopra, perché bisogna tenere conto del fatto che, per produrre il cibo che consumiamo, è necessaria una quantità spaventosa d´acqua.

Ad esempio per produrre un chilo di grano, sono necessari 3.000 litri di acqua, quasi 6.000 per un chilo di suino, e la spaventosa quantità di 15.000 per un chilo di carne bovina.

Naturalmente questi dati non sono universali, ma rappresentano una media basata su indagini fatte in vari pesi, che tuttavia ci dovrebbero spingere a farci qualche domanda sul nostro modo di utilizzare la risorsa ACQUA.

Sorge spontanea la domanda: Come posso rinunciare a certe operazioni che consumano acqua, tipo la doccia, il lavaggio della biancheria e delle stoviglie, il WC?

Non si tratta di smettere di compierle, bensì di ottimizzarle e renderle più efficienti, diminuendo i consumi.

Prendiamo per esempio i consumi generati dal lavaggio dei denti, che variano dai 5 ai 10 litri giornalieri. Immaginate il risparmio annuale se tutti chiudessero il rubinetto quando non serve, o se durante le docce si chiudesse l’acqua mentre ci si insapona i capelli.

Sono piccoli gesti quotidiani, il cui unico costo per le persone è un minuscolo impegno e senso di responsabilità, a fronte di una crisi idrica che si manifesta ormai ogni estate e che, senza una assunzione di responsabilità da parte di tutti, è destinata a peggiorare di anno in anno.

Naturalmente il tema degli sprechi non riguarda solo l’acqua, ma qualunque altra risorsa, come, ad esempio, la corrente elettrica o il cibo.

Si consideri che attualmente 1,5 miliardi di persone non dispongono di acqua potabile, mentre noi la utilizziamo per scaricare i nostri rifiuti fisiologici.
Pietro Mautino Classe XII


CALENDARIO

NEWSLETTER

Vuoi essere informato sulle attività inerenti alla nostra Associazione?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER