News

Il Convegno della Rete Genitori

Questo momento assembleare è sempre un utile strumento di confronto e scambio di esperienze fra genitori di scuole diverse, provenienti da tutta Italia.

La giornata è iniziata con uno studio accompagnati da Claudia Gasparini, presidente della Federazione delle scuole Steiner-Waldorf, sulla prima conferenza tratta da “Educare problema sociale” O.o. 296 Dornach 9 agosto 1919.

Le parole di Claudia sono fluite semplici e allo stesso modo ricche di significato sopra di noi, portandoci incontro diversi spunti di riflessione. 

A seguire, sempre Claudia, ci ha ragguagliato sulla necessità da parte della Federazione di aggiornare il proprio Statuto, a seguito dell’approvazione del nuovo codice del Terzo Settore. La modifica vedrà il mantenimento del “ruolo di garanti” della pedagogia in capo agli insegnanti dei tre settenni, attraverso l’accoglimento delle due attuali associazioni che li rappresentano. Ma la Federazione non è solo insegnanti ed amministratori, in essa vive una terza sfera composta da tutti i genitori del nostro movimento, che vedrà nel nuovo statuto citata la Rete dei Genitori, attraverso un articolo ad essa dedicato. Questa integrazione nasce dal riconoscimento del lavoro svolto dalla Rete in questi sette anni e che di anno in anno assume sempre maggiore consapevolezza di sé. 

Anche nello Statuto della Federazione ci sarà quindi la triarticolazione che vedrà amministratori, insegnanti e genitori uniti in un unico organismo.

C’è stata poi una retrospettiva s lavoro svolto nell’ultimo anno da parte dei referenti della Rete provenienti dalle regioni di Veneto, Friuli, Lombardia, Emilia, Toscana e Lazio. Hanno raccontato sia la parte pratica (con quale cadenza avvengono gli incontri, le modalità di conduzione, la stesura o meno di verbali) che i temi che vengono affrontati. 

Prima di congedarci per la pausa pranzo, è stato introdotto il tema di lavoro di questo anno scolastico. I suggerimenti condivisi chiedevano di affrontare i seguenti temi:

- quale stato di coscienza di ognuno riguardo alla tecnologia;

- eventuali idee progettuali legate al tema, sia sotto forma di iniziative rivolte all’interno, alla scuola, ma anche all’esterno. 

Dopo un pranzo eccelso preparato dalle cuoche della scuola di Bologna, le quali sono state omaggiate con un caloroso applauso, ci siamo divisi in 5 gruppi di lavoro. 

Sparsi in piccoli gruppi all’interno della scuola, abbiamo affrontato il tema propostoci. Dopo una presa di coscienza sul rapporto che ognuno ha con la tecnologia, la televisione, i social media, sono state elaborate alcune idee utili a sensibilizzare i genitori nel delicato tema dell’uso dello smartphone, del pc o tablet, soprattutto da parte dei bambini più piccoli, ponendo particolare attenzione agli effetti che l’uso di questi potenti mezzi ha nell’educazione e nella nostra evoluzione. 

Cristina Carpani e Stefano Notturno, del Consiglio operativo, hanno condiviso poi una retrospettiva, rispettivamente, del Waldorf 100 e dell’incontro dell’ENSWaP 2019. Sono state annunciate le date nel Waldorf Italia 2020 che sarà il 24, 25 e 26 aprile 2020 in luogo da destinarsi.

La giornata quindi è terminata con un caldo saluto a tutti e un arrivederci al prossimo convegno nazionale.


CALENDARIO

    Guarda il filmato