News

L´ottava classe

In questo articolo vorremmo ripercorrere i momenti salienti dell’ultimo mese di scuola, gli esami e la degna chiusura di 8 anni di vita insieme.
Vorremmo farlo in ordine cronologico e pertanto iniziamo da:

 

Sabato 26 maggio 2012

A conclusione della piccola epoca di Chimica Organica la classe ha pensato di organizzare una cena per i genitori e per gli insegnanti. Il lavoro è iniziato qualche settimana prima con la divisione dei ragazzi in gruppi, a cui è stato assegnato un adulto di riferimento ed un piatto da proporre: antipasto, primo, secondo, dolce,....

Le settimane che hanno preceduto il fatidico giorno sono state uno scambio febbrile di ricette, tentativi casalinghi che venivano portati in classe per essere assaggiati, “incavolature” perché non veniva approvata la propria proposta, etc...

Alle 14.00 di Sabato 26/5 ’avventura è cominciata ed i vari gruppi hanno lavorato duramente per tutto il pomeriggio. La cucina era un fermento continuo, si passava dalla delusione per una crepe non riuscita, al terrore che l’impasto non fosse sufficiente, alla gioia di vedere i bignè lentamente crescere ed essere pronti ad accogliere il ripieno. Nessuno si è sottratto all’impegno, ogni dettaglio è stato curato: il menù, la disposizione dei tavoli, la presentazione dei piatti e la modalità di servirli, i centri tavola, etc...

Alle 18.00 abbiamo dato gli ultimi ritocchi all’allestimento e poi ci siamo preparati per il servizio. Sono entrati ragazzi e sono usciti uomini e donne: con trucco, tacchi, le cravatte… Veramente bellissimi !!!

La cena è proseguita bene con un buon ritmo nel servizio e con l’approvazione generale da parte degli invitati. I piatti sono stati inframmezzati da alcuni simpatici giochi che hanno contribuito ulteriormente ad alleggerire la serata che è terminata con un grosso lavoro di lavaggio, pulizia e risistemazione della cucina e della sala mensa. Anche qui i ragazzi sono stati encomiabili e verso l’una di notte abbiamo potuto andare, distrutti ma felici, a dormire.

 

Giovedì 31 maggio 2012

A conclusione del percorso artistico svolto nella storia dell’arte abbiamo visitato la Mostra sul “Divisionismo” a Palazzo Roverella a Rovigo.

I ragazzi hanno potuto vedere le opere di artisti italiani del periodo tra il 1890 e l’indomani della grande guerra. Con meraviglia e stupore abbiamo osservato la luce sprigionarsi dalle piccole pennellate di colore; pittura di luce e colore che sa suscitare emozioni forti e portare verso la propria intimità chi osserva. E’ stata proprio una bella esperienza!

 

Mercoledì 13 giugno 2012

Finalmente siamo giunti all’ora fatidica, l’inizio degli esami. Come abbiamo detto all’inizio, sono i nostri primi esami interni e quindi tutti ci sentiamo emozionati. Quello che ha preceduto questo giorno è alle nostre spalle: il ripasso, la preparazione degli approfondimenti, il materiale da scegliere, etc... da un lato; gli incontri della commissione, la conoscenza con il Presidente esterno, la preparazione dei documenti necessari e delle prove di esame dall’altrao. ORA SI INIZIA VERAMENTE: Scritto di italiano.

Apriamo le buste, scegliamo le tracce, e così via anche per i giorni successivi per le restanti prove. Lunedì 18 si svolge la temuta prova Invalsi, che come molti studenti italiani, i nostri soffrono ma l’affrontano e la superano con la freschezza della loro età. Il resto della setttimana ci vede agli orali. Ovviamente è l’aspetto che più cambia rispetto al passato, qui ad interrogare i ragazzi ci sono i loro insegnanti, non una commissione a loro estranea. Nonostante questo è sempre un esame ed il loro primo vero esame. Nonostante fossero settimane che ripetevamo che le esperienze fatte prima sono ciò che conta per noi, loro, giustamente vogliono fare bene. Tutti si impegnano molto, alcuni riescono a giocarsi al meglio le loro carte, altri  invece (per emotività) rendono meno del solito; tutti comunque hanno vissuto un’esperienza che avranno la possibilità di ricordare nel prosieguo della loro vita scolastica e di cui potranno fare tesoro. Sabato 23 giugno è tutto finito, per la prima volta “appendiamo” sulla nostra porta il risultato degli esami con tutti i ragazzi promossi.

Ora sono pronti a fare il salto, speriamo continuino a venirci a trovare, trovo che sia una delle cose più belle per un insegnante rivedere i propri ragazzi e cogliere come stanno crescendo, come affrontano la vita, come cambia il loro sguardo, il loro portamento, .... 

 

Lunedì 25 giugno 2012

Si parte!!! Come è tradizione da qualche anno a questa parte, l’ottava classe chiude con una 3 giorni marina. Quest’anno andranno a Ca’ Roman, sull’isola di Pellestrina. E’ un momento particolare perchè sono proprio gli ultimi giorni che trascorreranno tutti insieme, ma è anche un’occasione di svago e di divertimento. A parte qualche piccolo episodio che ha fatto vivere momenti di paura a tutta la classe, i ragazzi hanno trascorso delle belle ed intense giornate/nottate, nuotando, giocando a calcio, a carte e facendosi innumerevoli scherzi.

L’ultimo giorno abbiamo avuto 2 grandi sorprese: la prima l’abbiamo trovata a Chioggia, dove ci siamo imbarcati sulla barca a vela di un genitore della classe con cui  abbiamo avuto la possibilità di “veleggiare” sotto costa e di goderci un bagno al largo in mezzo ad uno splendido mare pulito. E’ stata un’esperienza bellissima sia per i ragazzi sia per gli adulti. Abbiamo avuto una bella accoglienza a bordo  con una grande disponibilità a sostenere le innumerevoli domande dei ragazzi. La seconda sorpresa l’avevano preparata i genitori che, al nostro ritorno, avevano organizzato una festa per i ragazzi con ricchi buffet (non ci smentiamo mai) e danze popolari con musica dal vivo. Il tutto si è chiuso in un bel clima di festa con baci ed abbracci e promesse di rivedersi presto.


CALENDARIO

Vuoi essere informato sulle attività inerenti alla nostra Associazione?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

 Guarda il filmato

    


HERMMES