Edificio

La scuola Steineriana di San Vendemiano è stata concepita e accompagnata nella costruzione con grande attenzione alle sue forme architettoniche, ai colori, alle sostanze dei materiali edili, agli impianti di cui è dotata, più in generale, tutte le soluzioni tecniche che contribuiscono alla salubrità dell´edificio.
Il sentimento che ha caratterizzato l´impegno di quanti hanno positivamente collaborato a questa realizzazione, è stato alimentato dall´entusiasmo e dalla responsabilità di dare alla pedagogia un edificio in grado di accompagnare degnamente esseri umani in formazione.

Questi intenti costituiscono una sostanza morale della quale la scuola è compenetrata, costituendone il fondamento.
Nelle forme si è voluto esprimere artisticamente quanto Rudolf Steiner ha elaborato per un rinnovamento della disciplina architettonica; essa trova così, al centro della sua ispirazione, le esigenze evolutive dell´essere umano.

Vediamo ora sinteticamente alcuni rilevanti aspetti tecnici.
Le parti strutturali, tranne il tetto, sono in calcestruzzo appositamente prodotto per questa costruzione ed è costituito puramente da marne senza aggiunta di altre sostanze inerti e composti chimici normalmente presenti nei prodotti commerciali.

I laterizi impiegati sono pure certificati e microporizzati con farina di legno.
Gli intonaci sono in calce idraulica naturale e le finiture a base di silicati di provenienza puramente naturale.

Il tetto è in legno e il rivestimento di copertura in zinco-titanio. Le travature e i tavolati hanno raggiunto una resistenza al fuoco REI 120 con l´impregnazione di una soluzione ai sali di boro certificata, prodotta in Inghilterra. Il pacchetto isolante è costituito da un materasso in lana di roccia di provenienza basaltica (spessore 20 cm), ed una doppia camera di ventilazione.

L´isolamento dei muri è costituito da un cappotto esterno in sughero (spessore 15 cm) e da un rivestimento interno in lana di roccia di provenienza basaltica (spessore 2 cm) racchiuso tra il setto di calcestruzzo (spessore 25 cm) ed una controparete interna in laterizio microporizzato (spessore 12 cm).

L´impianto elettrico è schermato con una vernice di carbonio collegata a terra per la dispersione dei campi elettrici.

L´impianto di riscaldamento/raffrescamento è alimentato con uno scambio di calore geotermico ed è costituito da corpi radianti collocati nelle pareti delle aule e nel pavimento delle altre zone della scuola.
Complessivamente l´edificio ha un comportamento passivo che si configura nella classe A secondo i criteri dell´agenzia CasaClima della provincia di Bolzano.

CALENDARIO

NEWSLETTER

Vuoi essere informato sulle attività inerenti alla nostra Associazione?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER