News

Prepariamoci al Natale insieme ai bambini

La parola Avvento significa "arrivo" ed è strettamente connessa con la parola "divenire". Maria che avanza verso il momento in cui nascerà Gesù è simbolicamente l´archetipo dell´anima umana che è disposta ad andare incontro a ciò che vuole nascere in noi. 

Il periodo dell´Avvento corrisponde alle quattro settimane che precedono il Natale ed è un periodo di preparazione che nelle scuole Waldorf viene curato cercando di creare un´ atmosfera giusta, uno spazio interiore sereno che solitamente si apre, per i bambini dai 7 anni, con la bellissima cerimonia della spirale d´Avvento. La simbologia della spirale e della luce richiamano alla coscienza il percorso di ricerca necessario per ritrovare la luce interiore.

Al giorno d´oggi la festività del Natale ha anch´essa assunto connotati legati al materialismo e alle leggi del consumismo, ma sempre più i genitori si rendono conto che i bambini, in quanto portatori dell´avvenire, hanno bisogno di sentire una presenza spirituale, di credere alla possibilità della nascita della Luce nella loro anima. Ecco perché preparare il Natale con loro è una cosa tanto importante della quale prendersi cura ma rappresenta una grande opportunità, anche per noi adulti, di vedere con gli occhi puri del bambino. 
Non si tratta di far vivere questo periodo ai bambini con sentimentalismo o fingere di credere con loro a Babbo Natale, al contrario si tratta di testimoniare, e riscoprire, sentimenti forti e autentici, in fondo se i nostri figli ci hanno scelto lo avranno fatto anche perché ci mettessimo in cammino?!

Ci sono alcuni testi che possono aiutarci a fare insieme ai bambini un percorso di avvicinamento e di preparazione al Natale.




Nel libro di Soline e Pierre Lienhard intitolato "Festeggiare l´Avvento" si viene accompagnati, domenica dopo domenica, dai quattro angeli dell´Avvento: l´Angelo blu della prima domenica, l´Angelo rosso della seconda, l´Angelo bianco della terza e l´Angelo Viola malva della quarta domenica prima di Natale.
Seguono 13 racconti che, per esempio, possiamo leggere ai nostri figli per le tredici notti che precedono l´Epifania (che Steiner ci indica come le 13 notti Sante).

Un altro bel testo che ha il dono di accompagnarci nel percorso verso il Natale è "La luce nella lanterna" di Georg Dreissing. Questo piccolo libro è concepito per essere letto ai bambini come un calendario di Avvento raccontato che, di storia in storia, quotidianamente prepara con gioia al Natale. È pensato per i bambini in età scolare, ma per i più piccoli si può scegliere solo uno dei 4 racconti per ogni settimana da leggere quotidianamente. Come da tradizione durante la prima settimana è il mondo minerale ad apparire nel paesaggio che Maria e Giuseppe attraversano nel loro cammino verso Betlemme, seguono le piante, gli animali e, nella quarta settimana, gli uomini. Questa gradualità aiuta a rivelare ai bambini, in modo accessibile, che il Natale è un avvenimento atteso da tutto il mondo.

Un altro libro molto bello è "L’Asinello di Maria", una bellissima fiaba di Natale di Sehlin Gunhild. Questo libro è da leggere durante l´Avvento a bambini di ogni età, perché solo con il cuore puro di un bambino possiamo accogliere l´arrivo del Bambino Gesù! L´autrice è una maestra con una bella esperienza come operatrice del Fondo per l’infanzia svedese che ha lavorato con i bambini a Gerusalemme e ad Amman in Giordania. La storia racconta il viaggio a Betlemme, la nascita di Gesù, la fuga in Egitto e il ritorno a Nazareth visti attraverso gli occhi dell’intelligente asinello di Maria. È un racconto che con i suoi ingredienti, fatti di vita comune e straordinaria allo stesso tempo, di difficoltà e gioia, di profonda amicizia tra l’uomo e l’animale, incanta piccoli e grandi.

Infine, se volete approfondire il tema della festa del Natale dal punto di vista antroposofico ma vi sentite intimiditi dal prendere in mano un testo di Rudolf Steiner, vi consigliamo la lettura di questo libretto di 64 pagine: "Segni e simboli del Natale" edito da Aedel. In esso troverete molto ben sintetizzate tre conferenze tenute dallo Steiner a Berlino tra il 1904 e il 1906 e pubblicate nell´OPERA OMNIA: F512, 54, 166.

«Chi ai giorni nostri durante il periodo natalizio passeggi in mezzo agli alberi addobbati, potrebbe agevolmente pensare che la tradizione dell´albero di Natale sia molto antica. È proprio partendo da questa consuetudine che potremmo analizzare come sono mutati gli usi e i costumi dei popoli: l´abete che oggi è presente in quasi tutte le case, infatti, non ha ancora compiuto cent´anni.
Cent´anni fa non avreste potuto trovare le strade ingombre di alberi di Natale.
[...] Chi comprenda il reale significato del Natale coglie la saggezza nascosta in questa celebrazione"

Buona lettura e buon Avvento a tutti!


CALENDARIO

    Guarda il filmato