Fiaba in Euritmia VII Classe: Nala e Damayanti

Nala e Damajanti sono i personaggi principali della fiaba indiana che, noi ragazzi della VII classe, abbiamo presentato venerdì 28 aprile a San Fior, nella sala polifunzionale. 
Quel giorno abbiamo proposto due spettacoli: uno alla mattina, al quale sono state invitate alcune classi della nostra scuola, e uno alla sera, al quale erano presenti i nostri genitori, parenti e amici.

La fiaba, ambientata in india, narra l’amore tra Nala e Damayanti che, pur di stare uniti, vivono numerose vicissitudini. Infatti i due innamorati vengono allontanati l’uno dall’altra per l’intervento del dio Kali che, innamorato di Damayanti, mette più volte alla prova il giovane. 
Nonostante la sua forza e la sua onestà Nala, in un momento di debolezza, cede alle tentazioni di Kali, dio malvagio.
Nala vaga per molto tempo solo e malandato finché, con l’aiuto degli elementi della natura, ritrova la sua amata.

-“ Quando l’insegnante ci ha proposto di rappresentare questa fiaba ho provato una certa curiosità, soprattutto per i ruoli che si sarebbero stati assegnati”.

-“ Fare euritmia davanti alle classi e ai genitori è stato molto emozionante e mi ha insegnato a essere più coraggiosa. È stata anche un’occasione per sentirci più uniti tra compagni perché, specialmente nelle difficoltà, ci si aiutava l’un l’altro”.

-“ La rappresentazione si è svolta sul palco, è stata un’emozione provata poche volte nella mia vita”.

-“ Rappresentare questa fiaba è stata una grande e bella esperienza. Sia davanti ai bambini e ai ragazzi della scuola, sia davanti ai genitori non ho provato altra emozione se non quella di sentirmi veramente il personaggio che interpretavo. Ho sempre adorato l’euritmia e indossare la tunica col velo era un mio grande sogno”.

-“ La rappresentazione e di questa fiaba ha richiesto un impegno notevole per maestri e alunni, quindi un grazie di cuore a: maestra Tina, mestra Luigia, maestra Michela, Cristina Rizzello, Laura Valente, Lucia Zamuner, maestra Stefania e a genitori, fratelli e quanti altri ci hanno sostenuto… speriamo di non aver dimenticato nessuno!!”.

-“ Quella sera, credo, che io ma anche i miei compagni eravamo meno agitati, perché alla mattina avevamo già ‘rotto il ghiaccio’. Infatti lo spettacolo è andato benissimo, ricevendo più volte grandi complimenti. Alla fine eravamo molto stanchi, ma abbiamo concluso quella lunga e impegnativa giornata con una bellissima ‘pizzata’ tutti quanti insieme”.

-“ È stato molto bello poter condividere il risultato di tanto impegno e dedizione messi nei precedenti mesi di lavoro”.

-“ Dal mio punto di vista è stata una bella esperienza ed è stato emozionante poterla rappresentare in un teatro, pur se piccolino; la sensazione di salire sul palco è stata fortissima e bellissima”.


CALENDARIO

NEWSLETTER

Vuoi essere informato sulle attività inerenti alla nostra Associazione?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER